To be continued...

Tutto per colpa di un "RAT"

Narrazione di Giacomo Poggio (I)

Cenni storici di Miki Corso (I) e Flavio Pieri (I),

Collaborazione fondamentale di Janette Coleman (GB) e Ivo Sancez (ZA)

Colpa del "Rat"...

Da molti anni il relatore di questo breve racconto e i protagonisti della narrazione stessa, si interessano del mondo a noi caro; la nostra Mini è entrata nel DNA di tutti noi e le ricerche di mezzi nobili e meno nobili sono state per noi fonte di inesauribili soddisfazioni.

Janette è una cara amica che conobbi molti anni fa all'IMM del 1986 svoltosi a Russelheim (D). che, come il sottoscritto, era li per divertirsi, conoscere nuovi amici Ministi e per scambiarsi idee e opinioni. Delle oltre 700 vetture che parteciparono a quell'evento, (che io rammenti), non vi era neanche una Marcos; in quell'occasione Janette mi presentò Ivo, un Sudafricano di origini spagnole che aveva una invidiabile collezione di foto scattate qua e là nei suoi viaggi intorno al mondo. Ivo era (all'epoca) uno stuart della compagnia aerea South African Airways, che alla passione per la Mini, abbinava anche quella della fotografia. Fu proprio nelle sue foto che mi rimase impressa la targa di una Mini che, (cosa da poco, era anche una Marcos), da lui fotografata sulle strade di Glasgow: RAT305G. I numeri non dicono nulla ma il "rat" per un italiano fa sempre venire in mente il topo!

I flussi e i riflussi delle maree...

Sono trascorsi IMM e IMM da quel giorno e alcuni anni fa parlando con l'amico Miki del più e del meno mi soffermai sul racconto pieno di aneddoti del mio secondo IMM a cui avevo partecipato; quello appunto di Russelheim. Venne fuori anche il fatto di Ivo, delle sue spendide (e singolari) foto e del "rat". Miki restò ad ascoltare e poi mi disse: pensi sia possibile una ricerca in Inghilterra del "rat"? Mah, l'idea mi sembrava fantasiosa ed senza speranza, visto che nel frattempo erano cambiati i tempi e le valutazioni delle Mini (Marcos comprese) erano ben diverse da quelle dell'86, quando, si comprava una Cooper S 1071 con Lire cinquemilioni e una Marcos con qualcosa di meno. Inoltre, buona parte delle Marcos nel corso degli anni erano state "macinate" e massacrate nelle competizioni Inglesi. Nel 2003 la cifra da sborsare era diversa ma un tentativo si poteva fare, visto che costava poco o niente. Grazie alla disponibilità di Ivo, con cui avevo tenuto contatti per motivi linguistici (parlava un buon italiano), gli chiesi se poteva fare (alla prima occasione) una visura al RAC direttamente in Inghilterra. Passarano più di sei mesi prima di avere la sua risposta (nel frattempo tralascio la fibrillazione di Miki). Ivo adesso è fisso all'aeroporto di Lanseria (Sud Africa), ma saltuariamente, grazie ai voli gratis che la compagnia aerea Nationwide Airlines, (dove attualmente lavorava) gli offre, si reca spesso in Inghilterra; quindi aspettammo più o meno pazienti. il risultato di questa ricerca però fu fortunoso e ripagò l'attesa! il "Rat" nell' 88 era "emigrato", acquistata da un appassionato di Mini residente a Castiglioncello-Livorno-Toscana-Italia... (!) Oltre alla preziosa visura Ivo mi inviò anche una copia della foto del "rat" scattata da lui tanti anni prima a Glasgow; era la stessa foto che io vidi nell'86 a Russelhaim...

il "Rat"

Come molti sanno Angelo Corso (per gli Amici Miki) e per tutti "il Bagatto", è un assiduo frequentatore, espositore e sopratutto venditore, nei mercatini di auto moto d'epoca; specializzato in ricambi Mini, la sua offerta è veramente invidiabile. Il mercatino che si apprestava a fare nel gennaio del 2005 era quello di Arezzo, Toscana... Visto che si era così vicini perchè non andare a vedere dove si era nascosto il "rat"? Ma successe di più, oserei dire l'incredibile, il paranormale. Duranti i giorni del mercatino un signore si avvicinò al fornito banco ricambi di Miki, e come molti, chiaccherando venne fuori la fatidica frase: anche io ho alcune Mini e una vorrei venderla"; quasi stufo di queste frasi fatte (nei due giorni di tutti i mercatini ci sono almeno 20 persone che hanno Mini da vendere e le propongono NDR), il buon Miki diede la risposta a "frase fatta" solita: "che Mini è"? Una Marcos rispose il signore in accento Toscano, la conosce? Glommm! Gaspp! Gulp! Possibile una meccanica delle cose così assurda? Possibile una coincidenza così precisa? Si potrebbe pensare che il mondo, e l'Italia sopratutto, sia pieno di Mini Marcos, ma ovviamente così non è. Si trattava proprio del "rat" che si stava inseguendo da alcuni anni e di cui si era sulla buona strada? Da lì al fatto che, per usare un aneddoto, l'agnello si va a gettare in bocca del lupo direi che ne passa! Ma vediamo.

Il dialogo si fece interessante fra Miki e Flavio:

Miki: ha ruggine, cioè no, questo è impossibile; beh, in che condizioni è?

Flavio: è completamente smontata, carrozzeria con telaietti, portiere, cofano, motore, interni.

Miki: che colore è?

Flavio: attualmente è gialla come quando la ho presa anni fa. In origine da come è scritto sul libretto inglese era blu petrolio, ma, vi sono tracce di nero sotto il giallo, o era il fondo o forse il blu molto scuro; non saprei... Comunque è certo che in origine era blu petrolio, ma chissà in quale tonalità. Capisce che queste macchine essendo costruite artigianalmente, erano praticamente una diversa dall'altra e molte, ne hanno passato veramente di tutti i colori, proprio in senso letterale.

NDR: di tutte le Marcos che ho visto nei vari IMM ed a altri eventi importanti (una trentina in totale), in effetti non ne ho trovato una uguale all'altra. Oltre alle varie serie Mk1, 2, 3, ecc, gli allestimenti di carrozzeria, interni, accessoristica, erano i più disparati.

Miki: ha la targa Italiana?

Flavio: no, è targata inglese e la sigla è piuttosto buffa: RAT305G...

Miki (nel pensiero): ecco ci siamo, ora svengo!

Miki (ripresosi dallo shock): mancano dei pezzi?

Flavio: mancano parti dell'interno e vari particolari secondari

Dopo un bel pò di domande e visione di alcune foto, la fase più importante & cruciale:

Miki: quanto costa?

Flavio: vorrei almeno € ......$.......£......¥......, sah, in Italia (e non solo NDR) è una vettura piuttosto rara...

Miki: verrò a vederla, mi "potrebbe" (Miki non si smentisce) interessare.

E fu così che... per colpa del "Rat"...

Le foto di come era1

Le foto di come è stata trovata 2

Le foto di documentazione 3

Le foto di il restauro della scocca 4

Le foto di in allestimento 5

Le foto di in allestimento 6

Le foto di in allestimento 7

Le foto di in allestimento 8

Le foto di e i suoi preziosi accessori 9

Le foto di in allestimento 10

Le foto di in allestimento 11

Le foto di ENGINE... 12

Le foto di finita 13

Le foto di che in Italia è diventata:

Le foto di

I Mercatini "del Miki"

Solo per chi gli scoppia il fegato

Mini Marcos Owners Club